1 MAGGIO 2021: In difesa del Lavoro e dei Diritti di Infermiere/i.


Il lavoro in sanità, il lavoro degli infermieri deve diventare nella considerazione della politica e delle Istituzioni un valore da sostenere e difendere: l’unico in grado di mantenere e migliorare le condizioni di salute dei cittadini italiani e conseguentemente il benessere anche economico dei Cittadini e del paese. Questo 1° maggio – International Workers Day, la Festa dei Lavoratori, si celebra in un momento ancora dominato dalle incertezze della situazione pandemica. E in questi giorni altre infermiere ed infermieri hanno dato la vita per salvare le Vite. Le conseguenze di questo lungo periodo pandemico hanno fatto emergere un senso di sconforto ed un disagio professionale che potrà trovare soluzione solo ridando nuovo e meritato valore alla professione infermieristica. Il contributo del personale infermieristico, purtroppo anche in termini di vite umane, è stato, è e sarà essenziale per la tenuta del Sistema sanitario e del Paese. Il sistema sanitario andrà a vivere ora una nuova fase di sviluppo. La CNAI con tutti gli infermieri chiedono e pretendono di devono avere un ruolo centrale nel contribuire da protagonisti a designare la sanità del domani, anche nelle scelte strategiche di investimenti. Ad esempio, tanti infermieri continuano a vivere la quotidiana precarietà del proprio lavoro, senza garanzie, senza tutele, senza certezze per il futuro e molti sono impiegati fianco a fianco con colleghi con le più differenziate regole contrattuali ed assicurative. E molte sono donne. Tutto questo è intollerabile. Occorre agire subito e con una programmazione certa e condivisa. Gli infermieri sono la spina dorsale del sistema sanitario. Gli infermieri salvano le vite. Buon Primo Maggio a tutti e a tutte le Infermiere e gli Infermieri.

4 visualizzazioni0 commenti